Concorso Casorate

PROGETTO DI DUE EDIFICI RESIDENZIALI CON RELATIVE PERTINENZE

Sito: Casorate Primo (PV)

Intervento: Concorso di idee

In collaborazione con: Arch. Barbara Criscione, Arch. Cristina Bartolotta

Ente banditore: Fondazione Rho Luigi Vittorio

Progettazione: 2011

Realizzazione:

Superficie coperta: 1152 mq

Volume complessivo: 8911,84 mc

   

Il progetto analizza e declina con nuove soluzioni, basate sulla sostenibilità, il delicato tema del social housing e delle problematiche ad esso connesse. Su richiesta del bando si prevede la realizzazione di due edifici plurifamiliari gemelli su quattro livelli costituiti da “Moduli base” aggregabili tra loro in diverse modalità così da venire incontro alle esigenze dei possibili fruitori: anziani soli o con necessità assistenziali, coppie di anziani autosufficienti, persone portatrici di handicap medio-lievi, nuclei familiari di nuova formazione (giovani coppie) e famiglie di diverso peso numerico. Il MODULO BASE ha una superficie netta di 52mq con una camera da letto adatta a single e coppie, ma all’occorrenza può unirsi con mezzo modulo per formare un duplex della superficie netta di 80mq, con due camere da letto; o con un altro MODULO BASE per formare un unico appartamento di 100mq con 3 camere da letto. L’ampia libertà di aggregazione dei moduli è resa possibile dall’utilizzo di una maglia strutturale regolare di ml 5.10 X 5.10 che ne consente l’aggregazione perfettamente sovrapposta o ruotata di 90°, un po’ come il gioco dei “lego”. Oltre ai due edifici residenziali il progetto prevede un edificio polifunzionale, pensato per essere utilizzato tutto l’anno; all’interno nei periodi più freddi, con un’ampia sala flessibile a varie attività e all’esterno nel periodo più caldo, con un anfiteatro che costituisce la facciata stessa dell’edificio e che può accogliere diversi eventi.